Podcast: è boom anche per gli annunci pubblicitari

I contenuti proposti dai podcast sono in continuo aumento, così come l’attenzione agli annunci pubblicitari contenuti in essi!

Nielsen, società americana di informazioni, dati e misurazione del mercato, ha appena pubblicato un nuovo rapporto Podcast Today, che testimonia come il settore dei podcast non solo sia in constante crescita, ma anche che goda di ottima salute.

Ad aumentare, infatti, non sono solo gli ascoltatori ma anche i contenuti proposti, sia in termini di titoli e nuove proposte, sia per quanto riguarda gli episodi, per un incremento totale di quasi il 200% negli ultimi due anni. Relativamente agli ascoltatori, oltre il 50% di quelli giornalieri rimane connesso per più tempo, accedendo inoltre a più programmi.

Ma a sorprendere sono altri dati, poiché per l’aumento di utenti e podcast avevamo già qualche presentimento, e nello specifico riguardano le maggiori probabilità, da parte degli ascoltatori di podcast, di pianificare un acquisto importante entro i prossimi 12 mesi, in particolar modo se si tratta di nuove tecnologie, intrattenimento domestico o un veicolo.

Ma non solo, perché ben l’88% di essi sono pronti a considerare l’acquisto di un nuovo marchio. Tutto ciò è dovuto all’efficacia degli annunci via podcast, che sono in grado di generare un tasso di ricordo del marchio del 71%, seguito da un nutrito ed incoraggiante 56% degli ascoltatori di podcast che ammette di prestare maggiore attenzione agli annunci.

Arica McKinnon, Brand Impact Solution di Nielsen, ha spiegato come gli esperti di marketing siano riusciti, attraverso proposte di podcast mirati, a comprendere l’inclinazione del pubblico e a raggiungere i suoi gusti, arrivando cosi ad aumentare il ROI, letteralmente “Return on Investment”, ovvero l’indice di redditività del capitale investito.

Tutto ciò è ben evidente nel rapporto Podcasting Today, che quindi conferma la grande potenzialità dei podcast anche quando si tratta di lanciare nuovi marchi e attirare l’attenzione dei potenziali consumatori. Si tratta solo dell’inizio, sicuramente la copertura di clientela e il coinvolgimento degli utenti potrà solo aumentare!