Wake Up! – 13 Aprile

Robert Leroy Parker era un ragazzo del west. Dal cowboy e rapinatore Mike Cassidy prese destrezza e cognome. Indossò il grembiule da garzone in una macelleria e per questo venne soprannominato “Butch” (Macellaio). Il 13 aprile 1866 iniziava la leggenda di Butch Cassidy.

Benché fosse uno dei banditi più ricercati d’America, Butch divenne noto come “ladro gentiluomo”; d’altronde si racconta che non abbia mai ucciso e che fosse una persona estremamente simpatica! Chissà se la pensava allo stesso modo il direttore della First National Bank di Denver quando il 30 marzo dell’89 Cassidy  entrò nella filiale; mostrò una bottiglietta dicendo fosse nitroglicerina e il direttore si affrettò a consegnargli un assegno di 21.000 dollari. 

Quando ritrovarono in un cestino quella bottiglietta, si accorsero  che conteneva solo acqua. Proprio simpatico questo rapinatore! La sua banda più nota, conosciuta come “Gruppo Selvaggio” vedeva al suo fianco un’altra leggenda del far west: Sundance Kid. Con loro scorrazzò nelle distese americane fino al 29 agosto 1900, quando durante un assalto al treno fu riconosciuto e decise di andare in Sud America per… “evadere” dal tran tran quotidiano. Più o meno.

Si narra che Butch e Sundance perirono in uno scontro a fuoco in Bolivia alla fine del 1908, ma la leggenda vuole che i due, sopravvissuti, fossero tornati nel West sotto falso nome, magari invecchiando in serenità e…sempre assieme.

George Roy Hill, nel 1969, dedicò ai due compari un film diventato famosissimo con Paul Newman e Robert Redford, intitolato, con un enorme sforzo creativo…Butch Cassidy and the Sundance Kid. E se non lo conoscete, rimediate subito!

La Frase del Giorno

“La comicità è arte genetica.” – Paolo Villaggio

Il Consiglio del Giorno

Vorremmo consigliarvi una cavalcata nelle pianure del far west ma, in mancanza di un cavallo a portata di… mano, godetevi una galoppata virtuale tra le voci Podcastory, le trovate qui sotto in descrizione e… Mucha suerte, gringo!