Wake Up! – 28 Maggio

Leonardo Da Vinci ci mise 4 anni per dipingerla. Per restaurarla ci hanno messo 22 anni. Il 28 maggio del 1999 tornò visibile al pubblico “L’ultima Cena”!

Quando, sul finire del ‘400 Ludovico il Moro diede mandato a Leonardo  sapeva in che mani si stava mettendo.

Leonardo di Ser Piero da Vinci era poco più di trentenne ma aveva già alle spalle quadri, invenzioni e sculture la cui fama gli faceva da apripista.

A Milano era arrivato nei primi anni ’80 del quindicesimo secolo, probabilmente inviato da Lorenzo il Magnifico come “ambasciatore” della cultura Fiorentina, ed aveva lavorato sotto l’ala protettrice – e finanziatrice – del Moro.

Nel 1494 Ludovico fece affrescare la sala del refettorio adiacente il santuario di Santa Maria delle Grazie. Due pareti minori da decorare con scene classiche tra le quali un’ultima cena, appunto. 

Ciò che però ne venne fuori fu strabiliante, nonostante la tecnica dell’affresco non fosse di suo gradimento.

La forte umidità del posto ed una tecnica sperimentale produssero un’opera tanto splendida quanto fragile che nel corso dei secoli ebbe necessità di numerosi interventi di conservazione.

La Frase del Giorno

“Amor ogni cosa vince.” – Leonardo Da Vinci


Il Consiglio del Giorno


Lunico consiglio che possiamo darvi oggi è di visitare il Cenacolo di Leonardo. Sarà cibo per gli occhi, per la mente e per l’anima, perché no? E fatelo prima possibile. Non si sa mai…