Wake Up! – 03 Maggio

Tutti conosciamo il film… Mami, Rossella, Rhett… ma prima di arrivare al cinema qualcuno deve aver scritto una storia. E quella storia, il 3 maggio del 1937, vinceva il premio Pulitzer. Il titolo? “Via Col Vento”, ovviamente!

Centottanta mila copie in quattro settimane, un milione in sei mesi, tradotto in 37 lingue. Il libro fece subito scalpore tra i lettori, la critica invece rimproverò all’autrice di aver troppo esaltato i valori del periodo  antecedente alla guerra Civile americana.

Margaret Mitchell, nata ad Atlanta nel 1900, in gioventù fu collaboratrice dell’Atalanta Jurnal Magazine per il quale, tra l’altro, curò una memorabile intervista a Rodolfo Valentino.

La stesura di Via Col Vento la impegnò per dieci anni e, oltre al Pulitzer, le portò anche una candidatura per il Nobel per la letteratura. Una decade ben spesa!

La Mitchell indicò nel suo testamento di distruggere ogni opera inedita  e fu inaspettato, anni dopo, il ritrovamento di un suo racconto intitolato “Lost Laysen”, considerando che per decenni si credette che “Via col Vento” fosse l’unico scritto di Margaret.

E Il film? Vinse 8 premi Oscar. Tutti felici dunque! Tranne Gary Cooper che, selezionato per il Ruolo di Rhett Butler, rifiutò ritenendo il progetto un flop… chissà se dopo pensò qualcosa del tipo…

La Frase del Giorno

“Domani è un altro giorno…” – Rossella O’Hara in Via Col Vento