LA FRANCIA ASCOLTA SEMPRE PIÙ PODCAST

L’ultimo report di Acast evidenzia un dato su tutti: il podcast in Francia non solo piace, ma conquista fette di pubblico sempre più ampie

I NUMERI DELL’OTTAVO BAROMETRO DI ACAST

Acast, piattaforma svedese indipendente che fornisce servizi di hosting, monetizzazione e supporto dei podcast dal 2014, ha rilasciato i dati di ascolto di podcast in lingua francese relativi al periodo compreso tra luglio e settembre del 2021.

I numeri emersi sono in crescita per tutti i parametri analizzati: gli ascoltatori unici sono passati da 2,2 milioni a 4,2 milioni in un anno, con una aumento del 90%, mentre sono stati rilevati ben 16,2 milioni di ascolti nel terzo trimestre del 2021.

L’indagine di Acast pone in luce però anche un altro aspetto: il podcast sta entrando sempre di più nella vita quotidiana di buona parte dei francesi. Gli abitanti d’oltralpe hanno ascoltato infatti in media 3,8 podcast al mese quest’estate.

Immagine grafia dei dati di Acast sul consumo di podcast in Francia

LE PIATTAFORME D’ASCOLTO PIU’ UTILIZZATE IN FRANCIA

Il grande interesse per i podcast lo si può intravedere anche nei numeri delle app di ascolto. Relativamente a questo è doveroso fare due ragionamenti distinti sul numero di utenti totali di una piattaforma e sul tasso di engagement degli stessi fruitori all’interno della singola app. Per fare degli esempi, Podcast Addict si classifica in fondo alla classifica di migliori app, a livello globale, ma è prima per livello di engagement degli utenti. Spotify invece risulta essere la seconda applicazione per numeri generali ma registra un tasso di interattività degli utenti molto più basso.

Un ultimo numero da riportare è che il 5% delle piattaforme di distribuzione di podcast fa più di 200.000 ascolti al mese mentre ben il 76% delle app ne fa meno di 50.000.

Immagine grafia dei dati di Acast sul consumo di podcast in Francia

I PODCAST FRANCESI CHE HANNO RAGGIUNTO RISULTATI MIGLIORI

Acast ha riportato però anche altri numeri di grande interesse, ha stilato in particolare tre classifiche:

  • La prima riguarda i podcast che hanno avuto il maggior numero di nuovi ascoltatori per episodio in questi mesi. I primi tre sono:
  1. “Vénus s’épilait-elle la chatte?” di Julie Beauzac
  2. “Actus du Jour” di Hugo Décrypte
  3. “Arsène Lupin, gentleman cambrioleur” di Studio Minuit
  • La seconda classifica riguarda invece i podcast che hanno avuto i migliori risultati da inizio anno. La classifica è questa:
  1. “Coeur sur la table” di Binge Audio
  2. “Nota Bene” di Benjamin Brillaud
  3. “Bastos” di Bastien Grimal
  • L’ultima classifica riguarda invece i podcast che hanno avuto il miglior tasso di coinvolgimento dell’anno. Questa speciale classifica si presenta così:
  1. “La théorie et la pratique” dell’association Faiseuse
  2. “Les p’tites histoires” di Mathieu Genelle
  3. “Culture Numérique” di Siècle Digital
Immagine grafia dei dati di Acast sul consumo di podcast in Francia

E’ infine da segnalare che nel terzo quarto dell’anno hanno avuto un rendimento migliore i podcast che trattano di Business, di tech e infine di retail.

Inoltre i maggiori ricavi si sono avuti dagli spot audio passanti nelle trasmissioni podcast piuttosto che da sponsorizzazioni esterne.

Immagine grafia dei dati di Acast sul consumo di podcast in Francia

La Francia abbraccia sempre di più uno strumento dalle grandissime potenzialità e dall’avvenire sicuro: il podcast. Per seguire i prossimi sviluppi non resta che aspettare i nuovi report di Acast.